Tanti consigli per risparmiare ogni mese

Consigli per arrivare a fine mese

Viviamo in un epoca in cui anche chi non teme per il proprio lavoro, si trova di fatto ad avere un potere d’acquisto inferiore a quello di circa 10-15 anni fa. Fondamentale quindi andare a rivedere le proprie abitudini andando a limare qua e le spese che forse non gestiamo nella maniera migliore o che affrontiamo con troppa leggerezza.

La fornitura di luce, gas e telefono non è una spesa a cui si può rinunciare ma su sui si può andare a lavorare.

Per quanto riguarda le bollette di luce e gas cercate di stipulare contratti adatti a quelle che sono le vostre abitudini quotidiane. Se il vostro contratto elettrico prevede una fascia oraria serale agevolata avviate gli elettrodomestici che consumano di più in questa fascia, elettrodomestici come il forno, la lavastoviglie, la lavatrice.

Per quanto riguarda la bolletta del telefono disdite la linea fissa e tenete solo la connessione internet, in poco tempo vi accorgerete di quanto all’epoca degli smartphone sempre presenti, una linea fissa sia superflua.

In generale poi per tutti i contratti di fornitura che vi riguardano chiedete la domiciliazione bancaria dei pagamenti e disdite la ricezione delle fatture cartacee a casa. Costi che gravano sulle bollette ogni mese di circa 3-4 euro.

La spesa è un altro elemento non depennabile dal budget mensile. Al supermercato però il buon senso può fare davvero la differenza. Per prima cosa andiamo al supermercato con un lista ben definita di ciò di cui abbiamo bisogno: questo ci eviterà di acquistare prodotti di cui non abbiamo bisogno o di lasciarsi conquistare da facili pubblicità. Secondariamente evitiamo di acquistare pasti preconfezionati: il tempo è denaro lo sappiamo e quindi un pasto preconfezionati costa necessariamente di più degli ingredienti necessari per realizzarlo. Infine evitate di buttare nel carrello i prodotti che trovate nei pressi delle casse. Sono fatti apposta per farvi aggiungere qualche euro alla vostra spesa.

Un fattore molto connesso a quello della spesa è il modo in cui gestiamo le nostre abitudini alimentari. Per risparmiare gas possiamo cucinare più porzioni di un alimento in una volta sola, e congelare le porzioni che non possiamo consumare subito. Un congelatore ci permette anche di congelare “eventuale” cibo in esubero evitando così di sprecarlo.

Parliamo di carburante. Se eliminare completamente la macchina non si rivela una strada percorribile allora facciamo molta attenzione alle nostre abitudini di guida. Già a partire dall’acquisto di un auto possiamo fare la differenza in termini di costo del carburante. Possiamo per esempio acquistare un auto a GPL o se guidiamo molto in città acquistare un modello che abbia buone prestazioni in relazione a questo stile di guida. Evitiamo di guidare con i finestrini aperti quando non è necessario, di guidare con l’auto stracolma di carichi non necessari. Infine valutate la possibilità di iscrivervi a delle piattaforme di car sharing. Questo vi permetterà di dividere i costi del viaggio (pedaggi e costo del carburante) con altri passeggeri. Ciò ritorna molto utile se viaggiate da soli e fate tratte molto lunghe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

*