Finanziamento per l’acquisto di un auto nuova o usata

Finanziamento per acquisto auto

Con finanziamento auto s’intende un prodotto di credito creato per chi vuole acquistare un mezzo di locomozione per sé o per la sua famiglia, a patto che non sia per un uso professionale.

Con i tempi che corrono, anche l’acquisto di un’auto con il pagamento in un’unica soluzione diventa un problema. Per molti una tale spesa potrebbe non essere accessibile, portandolo verso il mondo dei finanziamenti e, in questa particolare accezione, ai prestiti auto.

Si tratta di una soluzione di prestito finalizzato destinato all’acquisto di autovetture, sia nuove che usate, coprendo anche tutti i costi associati (tasse, assicurazioni, spese burocratiche, passaggio di proprietà, etc). Il finanziamento prevede generalmente formule con piani di ammortamento a rata fissa oppure variabile. Inoltre, sempre più spesso gli istituti e le finanziarie offrono soluzioni di finanziamento agevolate o finanziamenti a tasso zero con maxi rata finale.

Generalmente è lo stesso concessionario che si occupa della gestione della pratica di finanziamento fino all’approvazione da parte della società erogante e alla formalizzazione delle pratiche di acquisto dell’autovettura.

Caratteristiche

Il prestito auto, come si evince dal nome stesso, è una forma di prestito finalizzata; viene pensata e destinata specificamente all’acquisto di una vettura o di un altro mezzo di trasporto. Si tratta di finanziamenti rateali a tasso fisso, riservati a lavoratori dipendenti, autonomi o pensionati con un reddito dimostrabile.

In alcuni casi c’è la possibilità di far avviare il piano di ammortamento dopo un determinato periodo di tempo, come ad esempio sei mesi, una soluzione comoda per chi non dispone di liquidità immediata. Gli interessi, comunque, partiranno dalla stipula del contratto.

Molte volte il finanziamento per l’acquisto dell’auto viene proposto dal concessionario stesso e viene stipulato con il dealer coinvolto con l’aggiunta di una provvigione calcolata sul finanziamento concesso (generalmente pari al 5%).

Per ottenere il finanziamento, i tempi sono estremamente ridotti, solitamente in una sola settimana si può già disporre dell’importo richiesto, tramite accredito diretto sul conto corrente del cliente, raramente si offre in alternativa l’assegno. Questo tipo di prestito è concesso anche a protestati e cattivi pagatori, ovviamente a determinate condizioni decise dall’istituto di credito interessato.

Nella concessione del finanziamento, i soggetti applicano condizioni differenti a seconda che il veicolo in oggetto sia nuovo oppure usato. Ovviamente le difficoltà maggiori si incontrato nell’acquisto di un veicolo usato. Anche se, secondo statistiche, in questo caso, vi siano frequenti casi d’insolvenza nel corso di finanziamento attivo.

Comprensibilmente la banca si tutela contro questo rischio applicando formule più restrittive, come: interessi più elevati, breve durata del prestito, limite massimo di cilindrata del veicolo, limiti su anno d’immatricolazione, talvolta col rifiuto del finanziamento. Tutte cause che non si presentano se l’auto in questione è nuova.

Come accade per il nuovo, anche per l’acquisto di auto usate vengono stabilite soglie minime di erogazione, ovvero l’importo minimo di finanziamento. La durata del piano di ammortamento, invece, è più breve rispetto a quella generalmente concessa per il nuovo e tra i fattori può incidere anche “l’età” della vettura acquistata.

Per quanti intendono sottoscrivere un prestito auto è bene ricordare che i finanziamenti finalizzati possono arrivare a coprire fino al 100% del valore dell’auto, generalmente fino ad un massimo di 30 mila euro. Le durate sono variabili, anche sulla base del prodotto scelto e l’importo richiesto, e vanno di solito da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 60 mesi.

Il rimborso delle rate del finanziamento può avvenire autorizzando il RID sul proprio conto corrente, dove in questo modo l’ente provvederà a prelevare ogni mese alla scadenza la quota prefissata, oppure tramite la trattenuta sulla busta paga, di cui, una volta informato ed autorizzato, si occuperà direttamente il datore di lavoro, mantenendo per tutto il tempo necessario i rapporti con la società che ha erogato il finanziamento.

Conclusioni

Per conoscere nel dettaglio tutte le offerte presenti sul mercato legate al finanziamento auto, si può effettuare una ricerca su internet e confrontare tra loro le proposte di finanziamento delle numerose società che operano esclusivamente online, assieme alle offerte di istituti dei credito ed altri intermediari finanziari.

Esiste la possibilità anche di ottenere dei preventivi personalizzati gratis e di richiedere consulenze di esperti del settore, prima eventualmente di decidere il finanziamento auto-moto online o di enti fisici che meglio risponde alle proprie esigenze.

Online sono disponibili moltissimi strumenti di calcolo e preventivo gratuiti: broker qualificati e società finanziarie mettono a disposizione dei tool per la ricerca, selezione e comparazione delle diverse soluzioni di finanziamento auto in pochi click.

Il confronto tra i piani offerti dai diversi istituti garantisce al cliente un servizio valido e trasparente. Una volta effettuata la ricerca, il sistema fornisce una lista in ordine di convenienza con tutte le specifiche relative al prestito: rata, TAEG, TAN, eventuali spese di istruttoria e durata del piano di rimborso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

*