Guida al Forex per principianti

Guida Forex per principianti

Il mondo del Forex trading attira ogni giorno nuovi adepti, per una serie di motivi. La principale motivazione per cui molti investitori si rivolgono al Forex trading è la facilità con cui si può guadagnare, anche per coloro che non sono grandi esperti di finanza.

Attenzione, non sto dicendo che basta caricare 100 € sul conto di un broker Forex per diventare ricchi. Volevo solo sottolineare che l’accesso ai mercati finanziari non è riservato solo ai laureati in Economia e Finanza, ma anche la casalinga di Voghera può imparare a fare trading nel mercato valutario.

L’importante però sta nel cominciare con il piede giusto, evitando una serie di errori molto diffusi. Quanta gente ho visto bruciarsi il conto e cadere nello sconforto. Del resto si calcola che solo il 2% degli investitori riesce a portare a casa qualcosa di paragonabile ad uno stipendio.

Vediamo allora qualche piccolo consiglio per chiarire un pò le idee ai principianti che ci affacciano a questo settore. Certamente un percorso formativo per imparare il trading online nel Forex non può esaurirsi qui, ma intanto cominciamo a vedere di cosa si tratta.

Scegliere il broker

Per cominciare a fare trading online nel Forex è necessario aprire il proprio conto operativo sul sito di un broker, ossia di un intermediario autorizzato ad accedere ai mercati finanziari.

Prima di caricare dei soldi su un conto aperto a caso è importante informarsi sulle proposte del mercato, in modo da trovare il broker che meglio risponde alle nostre personali esigenze. Il settore è pieno di loschi figuri che ci martellano per farci aderire alle loro condizioni di trading.

Sicuramente qualche operatore di operatore di telemarketing vi avrà chiamato al telefono per proporvi un investimento nel trading. Ecco, a questi personaggi bisogna attaccare il telefono in faccia. Come si può proporre ad un perfetto sconosciuto di fare trading sulle valute o su un qualsiasi altro CFD? Significa proprio andare in cerca di carne da macello.

A tal proposito può essere molto utile valutare la lista di broker forex italiani consigliata da laguidaforex.com, in modo da avere un’idea più precisa di cosa offre il mercato, evitando di farsi attirare dalle pubblicità più piacevoli o spudorate.

È necessario un piccolo investimento

Molti siti pubblicizzano il trading online come un’attività che si può iniziare anche con pochi euro. Vi devo ricordare che gli investimenti nel trading online sono molto rischiosi, e si può rapidamente perdere buona parte del proprio capitale. Spesso chi inizia tende a utilizzare cifre bassissime, ad esempio poche decine di euro.

Nel caso in cui i primi 3-4 investimenti non vadano a buon fine si rischia di perdere già il primo giorno più del 70% del capitale iniziale, cosa che porta chiaramente a demoralizzarsi e a non fidarsi più di questo tipo di speculazione.

Dobbiamo però considerare che i trader alle prime armi tendono ad effettuare alcune speculazioni a rischio elevato, esponendosi totalmente al margin call. Che cosa significa margin call? Lo scoprirete più avanti, per adesso vi dico solo che non significa nulla di buono. O forse si, perché è un meccanismo che vi impedisce di perdere più soldi di quelli che avete investito.

Quanto bisogna investire, dunque? Seppur si può iniziare a fare trading nel Forex con cifre molto basse, conviene sempre avere a disposizione almeno 1.000 euro. E sto parlando proprio del minimo sindacale. Considerate che per ogni operazione non bisogna mettere a rischio più del 2% del capitale, capite da soli che 1.000 sono appena sufficienti per sperare di guadagnare qualcosa.

Un mercato globale

Il modo migliore per guadagnare nel Forex consiste nel costruirsi una base di conoscenze su quali siano i principali trend del momento, sulle politiche economiche estere, sull’andamento dei mercati in generale.

Il Forex è un mercato molto esteso, che comprende tutti i paesi del mondo. La scelta della tasso di cambio su cui speculare è di primaria importanza, anche perché ogni evento a livello nazionale e mondiale influisce pesantemente sulle varie valute.

Per questo motivo uno dei modi migliori per riuscire a speculare in maniera vincente consiste nell’aggiornarsi quotidianamente sugli eventi politici e finanziari.

Anche i siti dedicati agli investimenti migliori, come ad esempio Investing.com, possono fornire informazioni importanti, con notizie che riguardano le valute e il loro valore di mercato.

Corsi e tutorial

Si può iniziare a investire nel Forex anche senza avere iniziali conoscenze dei mercati. Questo non significa che tali conoscenze non si debbano accumulare nel corso del tempo. Sfruttare ciò che si trova in rete, a livello di corsi, guide e tutorial, è un primo passo verso il successo nel mondo del trading online.

Anche qui ci sarebbe tutto un capitolo a parte. I vari corsi che tengono i fantomatici “trader di successo” sono la loro unica entrate mensile. Per carità, magari c’è anche qualcuno che guadagna veramente nel Forex, ma un vecchio proverbio dice “chi non sa fare, insegna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

*